Perchè è importante giocare con il proprio cane

I cani sono naturalmente curiosi, esploratori e hanno una grande capacità di risolvere problemi e il gioco nelle sue varie forme è un modo molto bello per loro per esercitare il fisico e la mente ed esprimere le loro capacità.

Il gioco è quindi importantissimo per il loro benessere fisico e mentale. Non solo, il gioco è anche un modo per migliorare e rafforzare la nostra relazione con il cane e la sua con noi.

Approfondiamo.

I cani che giocano, sia nella forma di attività fisica sia nella forma di esercizi di attivazione mentale, sono tendenzialmente più sereni e calmi di quelli che non lo fanno. Il motivo è molto semplice, facendoli giocare si da loro un modo idoneo per usare l’energia e impegnare la mente.

Il cane a cui non è dato il modo di scaricare la sua energia e di impegnare la sua mente troverà da solo il modo di farlo ed è quasi certo che avrà forme intollerabili per gli umani; ad esempio rosicchiare i mobili, mangiare le scarpe, aggredire gli altri cani per strada, abbaiare fino allo sfinimento, leccarsi fino a ferirsi, etc..

Il gioco insegna anche che esistono regole da ripettare e limiti che non devono essere superati. Abbiamo visto che i cani da piccolissimi imparano la buona educazione dalla mamma e dalle interazioni con i fratelli (clicca qui per leggere l’articolo) e crescendo continuano ad imparare interagendo con gli altri cani e gli umani. Giocando imparano a non mordere, a non saltare addosso, a lasciare quando l’umano lo chiede, a fermarsi quando l’umano lo decide e grazie al gioco imparano l’autocontrollo e a gestire la frustrazione (ad esempio, voglio tanto qualcosa ma non la prendo da solo, aspetto che me la diano).

Il gioco è anche un modo in cui si rafforza il legame tra il cane e il suo proprietario, il cane impara a concentrare la sua attenzione sull’umano e rafforza la fiducia nei suoi confronti e il desiderio di seguire le sue indicazioni.

Il gioco è anche un ottimo strumento con il quale il cane impara ad obbedire al suo umano, iniziando dai comandi più basilari come il seduto e il ferma.

Essendo il gioco uno strumento dal potenziale così vasto, è molto importante che sia gestito correttamente perchè tanto di positivo può insegnare al cane ugualmente può insegnagli che non può fidarsi e affidarsi al suo umano, con tutte le conseguenze pessime per la relazione e il suo benessere. Proprio per questo il gioco non deve essere mai agitato, aggressivo, nervoso, violento, punitivo.

Il gioco deve essere calmo, costruttivo ed educativo, un momento di gioia e di crescita, durante il quale cane e umano si avvicinano, si capiscono e rafforzano il loro legame.

Riassumendo: giocare è importantissimo per il benessere fisico e mentale del cane, ed è importante che giochi sia con i suoi simili (a condizione che gli piaccia stare con loro) sia con i suoi umani.  

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!