Home Educazione Cinofila Gli effetti della sterilizzazione sulla salute e il comportamento del Cane

Gli effetti della sterilizzazione sulla salute e il comportamento del Cane

Una delle questione che i proprietari si trovano ad affrontare è quello della sterilizzazione del Cane: numerosi(ssimi) veterinari la presentano come una forma responsabile di prevenzione e molto educatori (o pseudo tali) la indicano come la soluzione per comportamenti sgraditi (in primis la aggressività).

In realtà la questione è ben più complessa perchè i vantaggi della sterilizzazione sono addirittura dubbi ed è scientificamente dimostrato che le controindicazioni sono importanti.

In poche parole, chi promuove la sterilizzazione esaltandone i benefici per il Cane e i suoi proprietari non racconta bene la storia, la scienza lo dice chiaramente.

Se ne occupa tra gli altri un recente studio pubblicato sulla rivista Animals.

Effetti noti della sterilizzazione

E’ scientificamente provato che la sterilizzazione modifica i comportamenti del Cane ed è associata a problemi di salute molto seri. Tra questi:

  • Declino cognitivo.
  • Obesità
  • Incontinenza urinaria
  • Calcoli alla vescica
  • Ipotiroidismo
  • Diabete mellito
  • Displasia dell’anca
  • Rottura del legamento crociato
  • Cancro, principalmente
    • Tumore alla prostata
    • Tumore delle ossa
    • Tumore della pelle
    • Emangiosarcoma
    • Linfoma

Problemi di salute associati alla sterilizzazione

E’ scientificamente dimostrato che esiste una relazione tra sterilizzazione e numerosi problemi di salute. Tra i principali ci sono:

  • Obesità: la asportazione delle gonadi aumenta l’appetito e riduce il metabolismo ed è un fattore di rischio molto importante perchè si sviluppi l’obesità (secondo alcuni studi quasi il 70% dei Cani sterilizzati è obeso). L’obesità per i Cani è un problema molto serio (come per gli umani, d’altronde).
  • Incontinenza urinaria: L’incontinenza urinaria è uno dei problemi di lungo termine delle femmine sterilizzate, ha una incidenza tra il 5 e il 30 percento, con un potenziale aumento del rischio se la sterilizzazione avviene prima dei 5 mesi.
  • Calcoli renali: E’ stato osservato sui record relativi a più di 3 milioni di Cani, nei soggetti sterilizzati (sia maschi sia femmine) la presenza di calcoli era 3 volte superiore a quella dei Cani non sterilizzati.
  • Diabete mellito: L’incidenza del diabete nel mellito nei Cani è delo 0,4-1,2 percento, la sterilizzazione ne raddoppia il rischio.
  • Ipotiroidismo: La sterilizzazione un grosso effetto sul funzionamento della tiroide ed è la causa principale di sviluppo dell’ipotiroidismo.
  • Displasia dell’anca (nei maschi): la displasia dell’anca è associato alla struttura anormale delle articolazioni e alla lassità dei muscoli, del tessuto connettivo e dei legamenti che normalmente supportano l’anca. E’ stato scientificamente osservato che la steriizzazione nei maschi aumenta in modo importante l’incidenza della displasia dell’anca.
  • Rottura del legamento crociato craniale: la prevalenza della rottura del legamento crociale craniale nei Cani sterilizzati è doppia che nei Cani non sterilizzati.
  • Sindrome da disfunzione cognitiva: la sindrome da disfunzione cognitiva è una malattia neurodegenerativa dei Cani anziani, la sterilizzazione ne aumenta in modo significativo lo sviluppo e la progressione.

Malattie neoplastiche

E’ scientificamente dimostrato che con la sterilizzazione aumenta il rischio di alcune malattie neoplastiche, tra cui

  • Adenocarcinoma della prostata
  • Osteosarcoma
  • Emangiosarcoma
  • Mastocitoma
  • Linfoma

Invecchiamento precoce

Un recente studio pubblicato sulla rivista Applied Animal Behviour Science ha analizzato diversi fattori associati ai segnali dell’invecchiamento e ha scoperto che uno dei più significativi è la sterilizzazione.

Hanno scritto ‘I Cani sterilizzati hanno più manifestazioni di invecchiamento di maschi e femmine non sterilizzati – ad esempio nell’aumento di peso, minzione più frequente e deterioramento della vista. I Cani sterilizzati, specialmente se di grossa taglia, hanno anche maggiore difficoltà a muoversi.’

Per quanto riguarda i cambiamenti cognitivi, gli studiosi hanno scritto ‘La presenza del testosterone/estrogeno nei Cani interi può rallentare la progressione del declino cognitivo nei soggetti che ne hanno giù qualche manifestazioni moderata’. In altre parole, testosterone ed estrogeno hanno un ruolo protettivo., che con la sterilizzazione è rimosso.

Gli effetti della sterilizzazione sul comportamento

Il ruolo della sterilizzazione sul comportamento è complesso perchè se è vero che alcuni comportamenti – specificamente il marcamento in casa, montare e vagabondare – diminuiscono o scompaiono con la sterilizzazione, ce ne sono numerosi altri che aumentano. Tra questi:

  • Paura – dei temporali, degli spari, dei rumori
  • Aggressività nei confronti degli altri Cani e dei proprietari
  • Morso per paura
  • Timidezza
  • Ansia da separazione
  • Reattività alla presenza di persone e cani sconosciuti (particolarmente nelle femmine)

La questione morale

La Professoressa Alexandra Horowitz solleva anche una questione morale. In un lungo intervento di qualche anno fa ha dichiarato che con la sterilizzazione ‘Cambiamo il loro corpo, la loro salute e il loro comportamento – e non necessariamente per il meglio. Tacitamente, implichiamo che i Cani debbano essere asessuati, in corpo e mente. Stiamo alterando il futuro della specie, a loro pericolo…. , ma siamo noi che abbiamo bisogno di essere messi a posto’

Il grande etologo Marc Bekoff in un recente articolo ha scritto ‘Una buona regola e mantra per il futuro è lasciare che i Cani siano Cani, lasciarli interi e smetterla di forzarli ad essere chi vogliamo che siano perchè è più comodo per noi’

Conclusione

La D.ssa Kutzler, autrice dello studio citato all’inizio, conclude la sua ricerca evidenziando che le gonadi canine non sono solo organi riproduttivi ma sono critiche per la salute endrocrina e muscoloscheletrica, per il comportamento e per la salute anti-neoplastica.

Ove necessaria la sterilizzazione, ipotizza come utile il ricorso a metodi che mantengono le gonadi (vasectomia, isterectomia che esclude le ovaie) perchè possono prolungare la salute dei Cani, specialmente visto che il rischio di malattie mortali associate al mantenimento delle gonadi è relativamente basso, e ipotizza l’uso di un antagonista GnRH come opzione di trattamento per mitigare, se non addirittura prevenire, gli effetti negativi della sterilizzazione per la salute dei Cani.

Molto è stato scoperto sugli effetti della sterilizzazione, come abbiamo visto prima, e molto c’è ancora da scoprire. Tra i punti ancora da completare ci sono la differenza che fa l’età in cui avviene la sterilizzazione (ad esempio, se gli effetti sono gli stessi su un giovane e su un anziano). se e quali sono differenze tra le razze e se e quali sono le differenze sui maschi e sulle femmine.

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban, autrice di Senti chi Abbaia, ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza oltre l'immaginabile che, incredibile ma vero, si scopre nella sua straordinarietà ogni giorno, anche dopo tanti anni con il cane.

Back to top
error: Content is protected !!