Il cane ha paura delle persone: cosa fare

Abbiamo visto che un problema relativamente comune nei cani è la paura delle persone e non necessariamente perchè sono stati maltrattati.

Qualsiasi siano le ragioni, è una condizione da non sottovalutare perchè condiziona negativamente la vita della creatura quadrupede e quella dei suoi proprietari e quindi anche la serenità della relazione e della convivenza.

I primi passi da fare per aiutare il cane che ha paura delle persone

Per aiutare il cane che ha paura delle persone è necessario:

  • Rivolgersi ad un educatore cinofilo, che deve essere professionista, serio e preparato. Il motivo è semplice: sbagliare è molto facile e le conseguenze di una gestione errata sono pesanti e condizionano il cane, e quindi i proprietari, per il resto della vita.
  • Rivolgersi al veterinario esperto in comportamento: i veterinari comportamentalisti valutano lo stato psicofisico del cane, stabiliscono le capacità dell’individuo di trovare strategie alternative per affrontare le paure, strutturano in collaborazione con un educatore di fiducia e con i proprietari il percorso di modifiche comportamentali atte a cambiare lo stato emotivo e la risposta del cane.

Cosa serve per aiutare il cane che ha paura delle persone?

  • Pazienza e gradualità: è molto importante approcciare il percorso di aiuto al cane che ha paura delle persone, consapevoli che risultati si possono ottenere ma hanno bisogno di tempo, non quantificabile a priori. Non è strano se per vedere miglioramenti ci vogliono mesi.
  • Rispettare i tempi e i modi del cane: ogni cane ha i suoi tempi, che devono essere rispettati per tutto ciò che lo/a riguarda, compreso il tipo di percorso da fare per aiutarlo/a ad affrontare la paura delle persone.
  • Consapevolezza che il successo è relativo: un’altra cosa importantissima da sapere è che con il giusto tempo e il giusto approccio la situazione migliora ma il cane non si trasforma, se era timido e riservato e pauroso tale rimane; potrà avere un atteggiamento più rilassato, essere meno a disagio in presenza di estranei ma non diventerà mai un esuberantone che apprezza o cerca carezze e attenzioni.

Alcune cose da fare per aiutare il cane che ha paura delle persone

  • Evitare il contatto visivo: abbiamo visto (qui) che con i loro umani i cani usano lo sguardo in modo umano ma non fanno lo stesso con le persone che non conoscono, ancora di più se sono cani che hanno paura delle persone. Essere guardati dagli sconosciuti per i cani è motivo di disagio e preoccupazione e relativa risposta, spesso difensiva. Se il proprio cane ha paura delle persone è quindi utile domandare a chi si incontra di evitare il contatto visivo con la creatura.
  • Evitare di parlare al cane: anche sentirsi indirizzato è motivo di disagio per il cane che ha paura delle persone per cui è opportuno chiedere all’estraneo di non parlare direttamente al cane
  • Evitare il contatto fisico: bisogna evitare che le persone si avvicinino e tocchino il cane, soprattutto se questo è distratto e non può fare nulla per evitarlo o per segnalare che non vuole il contatto.
  • Lasciare il guinzaglio morbido: se, quando una persona sconosciuta si avvicina, il cane si allontana, lasciare sempre il guinzaglio morbido in modo da dargli margine per spostarsi; se gli spazi non lo permettono, è bene mettersi tra la persona e il cane, così da creare una barriera di sicurezza e protezione.
  • Non usare e non far usare il cibo per corrompere il cane: se è spaventato o terrorizzato comunque lo rifiuterà; se invece si concede e si avvicina non vuol dire che ha superato la paura, bisogna rispettare la sua diffidenza, che esprime allontandosi subito, e non ingaggiarlo con voce, sguardo e/o mani.

La gestione

  • Quando si è in giro, mantenere il cane in sicurezza, il che può voler dire anche ricorrere all’uso della museruola nel caso ci sia il rischio che il cane abbia una risposta negativa verso gli estranei in generale o verso categorie specifiche di persone; ovviamente insegnando, in modo graduale e rispettoso, a portarla correttamente.
  • Deve sentirsi sicuro: le situazioni, che sia in casa o fuori, devono essere gestite avendo sempre in mente l’esigenza di sicurezza del cane. Ciò vuol dire che all’esterno si deve tenere adeguata distanza da chi può spaventarlo e in casa creargli uno spazio distaccato e tranquillo dove sa di poter andare a ripararsi se ne sente il bisogno.
  • Gli ospiti: per un cane che ha paura delle persone anche gli ospiti sono un problema. Un modo per gestire gli ospiti è accoglierli fuori, possibilmente facendo insieme un piccolo giro insieme e poi, sempre insieme, entrare in casa. Una volta entrati, si può usare un cancelletto per separare il cane dagli ospiti (ovviamente il cane deve essere stato abituato per tempo a questo tipo di separazione) oppure fare accomodare le persone in posizioni in cui il cane non si sente costretto ad interagire. Da notare che il cane è meno a disagio se le persone restano sedute, così non sente che invadono troppo gli spazi della sua casa.
  • All’esterno, essere in controllo: quando si è fuori, è importante gestire le persone in modo da far capire al cane che si ha totale controllo della situazione e far sentire al cane che si è molto sereni, avvisiarlo in tono gioioso che si sta per incontrare qualcuno e mantenere sempre un atteggiamento positivo.
  • Uscite di gruppo: un grande aiuto per il cane che ha paura delle persone sono le uscite di gruppo, con persone amiche o cani amici; creano sostegno e mostrano al cane che si preoccupa incontrando estranei che va tutto bene e non succede nulla di cui avere paura.

Con Sara de Cristofaro, educatore cinofilo e autrice del best-seller Senti chi Abbaia

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban, autrice di Senti chi Abbaia. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!