Riconoscere e gestire l’ipertiroidismo nei cani

I cani, come gli umani, hanno la tiroide e, sempre come gli umani, possono soffrire di condizioni della tiroide, una è l’ipotiroidismo, di cui ci siamo occupati qualche tempo fa, un’altra è l’ipertiroidismo che, c’è da dire, non è comune.

L’ipertiroidismo nei cani è l’argomento di oggi.

I sintomi dell’ipertiroidismo

Come per i sintomi dell’ipotiroidismo, anche quelli dell’ipertiroidismo sono prevalentemente aspecifici, ossia si ritrovano comunemente in altri disordini e malattie. I più comuni sono:

  • Depressione
  • Diarrea
  • Sete eccessiva
  • Respiro difficile
  • Respiro pesante
  • Aumento dell’appetito
  • Aumento dell’energia
  • Aumento della pipì
  • Ansia e nervosismo
  • Gonfiore del muso
  • Difficoltà a deglutire
  • Battito cardiaco accelerato
  • Manto rovinato
  • Vomito
  • Perdita di peso

Tra i sintomi specifici c’è l’ingrossamento della tiroide.

Alcuni cani che soffrono di ipertiroidismo mostrano quelli che sono chiamati sintomi atipici, ossia inappetenza, depressione e debolezza.

Le cause dell’ipertiroidismo

La causa principale di ipertiroidismo nei cani è il, raro, carcinoma della tiroide. Un’altra ragione per cui può emergere l’ipertiroidismo, ma è ancora più raro del tumore alla tiroide, è come effetto della terapia per l’ipotiroidismo.

Chi ne soffre

Come abbiamo visto per l’ipotiroidismo, anche l’ipertiroidismo, che è più raro dell’ipotiroidismo, è più comune nei cani adulti-anziani.

Come si fa la diagnosi

Un esame fisico, la palpazione della tiroide, permette al veterinario di sentire se c’è una massa sulla tiroide e controllare se il battito cardiaco è normale o accelerato. Esami del sangue comprensivi degli ormoni tiroidei da cui emerge una alta concentrazione di T4 contribuiscono a confermare la diagnosi (anche se va precisato che alcuni cani pur soffrendo di ipertiroidismo, particolarmente se nelle fasi iniziali, possono avere livelli normali di T4), a cui ne seguiranno altri , tra cui può esserci la scintigrafia della tiroide, per determinare la posizione del tessuto malato, verificare l’espansione della malattia, lo stato generale di salute del cane e capire l’orientamento della terapia.

La terapia

La terapia dipende, ovviamente, dalla causa dell’ipertiroidismo. In presenza di un tumore della tiroide, la medicina veterinaria opta per la rimozione chirugica, anche se ci sono alcuni vincoli dati dall’invasività del tumore, dale dimensioni (alcuni indicano al massimo 4 cm), se il tumore si è espanso, dove e di quanto (una difficoltà è la vicinanza all’esofago e ad arterie principali). Oltre alla chirurgia, a seconda dello stadio del tumore, le sue dimensioni e se e quanto sono toccati i tessuti circostanti, è possibile che il veterinario decida di ricorrere, tra gli altri, alla chemioterapia o alla radioterapia. Se la causa è la terapia per l’ipotiroidismo, si interviene sul dosaggio del medicinali.

La prognosi

La prognosi dipende da se il tumore è benigno o maligno e, se è maligno, dall’aggressività e da quanto si è metastizzato.

Fonti:

https://www.pethealthnetwork.com/
https://www.yourpetmd.com/
https://www.southwindvets.com/site/home
https://www.petmd.com/dog/conditions/endocrine/

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!