I cani e sentimenti degli umani: l’odore della paura

L’olfatto dei cani è prodigioso, fino a 100.000 volte superiore a quello umano. E’ il loro senso principale tanto che, alcuni etologi dicono che i cani conoscono il mondo con il naso e chi perde l’olfatto in qualche modo smette di essere cane.

Un’altra caratteristica dei cani è la loro straordinaria relazione con gli umani. Tra gli altri, si sono coevoluti con noi, leggono e interpretano i nostri sguardi e percepiscono e riconoscono le nostre emozioni e un modo in cui percepiscono le nostre emozioni e i nostri stati d’animo è attraverso l’olfatto.

Una delle emozioni che proviamo, sia noi sia loro, è la paura e una delle idee che gira sui cani è che la annusano.

E’ effettivamente così?

Emozioni ed odori

Partiamo dall’odore, a diverse emozioni corrispondono diversi odori e visto che i cani hanno un olfatto prodigioso è certo che li rilevano. E’ anche scientificamente provato che, osservando il viso degli umani, riconoscono e distinguono le emozioni che osservano.

Visto questo, la domanda che alcuni ricercatori si sono posti è se dall’odore che hanno le emozioni, i cani le distinguono. Per capirlo, hanno osservato i loro comportamenti e le loro reazioni quando sentivano, presi dal loro proprietario, da uno sconosciuto e da un dispenser, campioni di odore emessi in diversi stati emotivi, nello specifico, felicità e paura, oltre ad un campione neutro (senza odore).

La reazione dei cani

Per ogni cane sono poi stati valutati il ritmo cardiaco, manifestazioni di stress e il comportamento nei confronti del proprietario, dello sconosciuto e del dispenser.

Sentendo l’odore della paura i cani avevano comportamenti di stress, avevano una frequenza cardiaca più alta, cosa che normalmente è associata alle reazioni flight, freeze o fight (scappa, bloccati o combatti) che hanno quando hanno paura, cercavano rassicurazioni nei loro proprietari e interagivano di meno con la persona che non conoscevano.

Sentendo un odore ‘felice’, invece, interagivano più con la persona sconosciuta ed avevano una frequenza cardiaca più bassa.

Le conclusioni

Visti i risultati dello studio, i ricercatori hanno determinato che quando abbiamo paura, i cani se ne accorgono, lo sentono anche dall’odore che emaniamo, e si spaventano anche loro.

Il caso di chi ha paura dei cani

Tanti umani hanno paura dei cani e l’impressione è che i cani li scelgano, visto che è molto frequente che si avvicinino a loro e li guardaio con attenzione, aumentandone così il disagio. La realtà è che sentono che qualcuno ha paura di loro, i cani mostrano segni di stress, sia fisico sia comportamentale, ma è molto raro che abbiano reazioni aggressive e il motivo per cui si avvicinano è che chi ha paura ha solitamente una postura anomala e lo sguardo fisso sul cane per cui il cane lo percepisce come una minaccia. Uno dei numerosi casi di comunicazioni inconsapevoli dagli umani ai cani.

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!