Cosa significa il colore delle gengive del cane

Le gengive dei cani a cui tendenzialmente si pensa poco o nulla sono invece molto importanti e danno informazioni utili sullo stato di salute delle creature pelose. E’ il motivo per cui oggi ce ne occupiamo.

Ne tratta un interessante articolo su The Spruce.

Le gengive sono irrorate di sangue e hanno una funzione prevalentemente protettiva. In condizioni normali sono umide, scivolose e lisce e il loro colore è rosa. Quando si premono con un dito devono diventare bianche o rosa pallido e quando si toglie la pressione, nel giro di pochissimi secondi devono tornare del loro rosa normale.

Quando qualcosa cambia nelle gengive, ad esempio sono di un colore diverso dal rosa, sono asciutte o sono appiccicose o non sono lisce, vuol dire che qualcosa non va e si deve andare dal veterinario per gli opportuni controlli.

Ecco qualcuno tra le principali anomalie che si possono riscontrare nelle gengive dei cani:

Gengive blue o viola: se il cane non ha sufficiente ossigeno nel sangue, le gengive possono diventare blue o viola. Il termine medico che definisce il fenomeno è cianosi. La cianosi è segno di disturbi respiratori o circolatori e può avere diverse cause, tra queste polmonite, tromboembolismo polmonare e insufficienza cardiaca. Se il cane ha gengive blue o viola, rivolgersi immediatamente al veterinario.

Gengive rosa pallido o bianche: all’origine delle gengive bianche o molto pallide ci sono solitamente l’anemia o la perdita acuta di sangue. L’anemia è causata da numerose malattie anche molto gravi e come la perdita acuta di sangue è un problema serio che richiede un pronto intervento veterinario.

Gengive rosso o rosa intenso: il colore intenso delle gengive generalmente si riscontra quando il cane è surriscaldato – spesso i cani che soffrono di colpo di calore si presentano con le gengive di colore rosso intenso – oppure per via di infiammazioni o infezioni in bocca, ad esempio stomatiti e gengiviti. Gengiviti e stomatiti solitamente sono accompagnate da gengive doloranti e che sanguinano con facilità.

Escrescenze: nella bocca dei cani possono crescere escrescenze. A volte sono contagiose, come nel caso della papillomatosi; a volte sono tumori, che possono essere benigni e scomparire addirittura da soli, oppure maligni. In ogni caso, nel momento in cui si notano cose strane nella bocca del cane, rivogersi prontamente al veterinario per gli opportuni controlli.

Gengive che sanguinano: come abbiamo visto prima, gengiviti, stomatiti, altre infiammazioni o infezioni e una cattiva igiene dentale possono rendere le gengive molto sensibili e provocare sanguinamenti. Il primo passo essenziale per prevenire problemi alle gengive è tenere puliti i denti del cane. Può sembrare assurdo o tempo sprecato ma purtroppo ci si accorge ben presto di quali danni, che vanno ben oltre quelli alla bocca, che provoca trascurare l’igiene orale dei pelosi e come sempre, prevenire è meglio che curare.

In generale si può dire che gengive che escono dalla normalità – che non sono rosa, bagnate, scivolose e integre, come abbiamo visto all’inizio – sono generalmente sintomatiche di problemi che possono essere anche molto molto seri, per cui a fronte di qualsiasi anomalia, rivolgersi prontamente al veterinario.

Condividi

1 thought on “Cosa significa il colore delle gengive del cane

Comments are closed.

Scroll Up
error: Content is protected !!