La personalità dei cani può cambiare nel tempo

L’aspetto dei cani che forse mi affascina di più è la loro incredibile vicinanza agli umani, vicinanza che non è solo fisica.

Tra le tante cose, i cani come gli umani, hanno personalità e, secondo quanto ha scoperto un recente studio statunitense, come quella degli umani la personalità dei cani cambia con il passare degli anni.

Approfondiamo.

Gli studiosi spiegano che i cani, come gli umani hanno umori e personalità che condizionano il modo in cui reagiscono alle varie situazioni.

Quando gli umani vivono esperienze importanti nella vita, i tratti della loro personalità possono cambiare e così succede ai cani, spiega il Professor William Chopik, professore di psicologia alla Michigan State University negli Stati Uniti e lead author dello studio che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Research Personality.

Il professor Chopik spiega che all’inizio dello studio si aspettavano che la personalità dei cani risultasse essere abbastanza stabile e sono stati sorpresi da ciò che emerso nella ricerca.

I ricercatori hanno studiato più di 1600 cani di 50 razze diverse, in età che andava dalle poche settimane di vita ai 15 anni e divisi più o meno egualmente tra maschi e femmine.

In termini di attività ed eccitabilità, come ci si aspetterebbe è stato notato che i cani più giovani sono più attivi ed eccitabili dei cani più anziani e la diminuzione nel livello di attività è mediamente lenta ma costante con il progredire dell’età.

Per quanto riguarda l’aggressività – con tutti i caveat di questo termine – è emerso che l’apice dell’aggressività si trova nei cani tra i 6 e gli 8 anni, con i più giovani e i più anziani molto più tranquilli da questo punto di vista.

Sul fronte dell’addestramento è stato scoperto che la addestrabilità cresce costantemente da quando sono cuccioli e raggiunge il suo apice tra i 6 e gli 8 anni quando poi inizia a scendere. Interessante notare che il declino dopo gli 8 anni è un ritorno ai livelli pre-picco, prima dei 6 anni-8 anni, ad ulteriore conferma che, in modo adeguato all’età e alle condizioni di salute, è importante tenere attiva la mente, oltre che il fisico, dei cani anche quando sono nella terza età i quali continuano ad imparare cose nuove.

Un aspetto della personalità che apparentemente non è influenzato dall’età sono la paurosità e l’ansiosità (di questo ne ho una prova personale con Oban, 7 anni nel 2019, tanto migliorato su moltissime cose ma non sulla paura e l’ansia).

Gli studiosi hanno anche scoperto che la personalità dei cani influisce sul legame che stabiliscono con i loro proprietari, sul modo in cui si difendono e anche sulle malattie croniche di cui possono soffrire.

Commenti

comments

Share:
Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.