Perchè con il cane si vive meglio

Capirli, apprezzarli, rispettare le loro sensibilità, soddisfare le loro esigenze, accudirli, gestire i loro malanni, fare da guida, accompagnarli nel loro percorso di vita…

Trattare i cani come si deve è veramente impegnativo, emotivamente, praticamente ed economicamente. Lo ripetiamo fino alla noia.

Visto questo, come si spiegano i tantissimi proprietari responsabili (purtroppo ce ne sono altrettanti se non di più che non trattano i cani come si deve) che decidono di condividere la vita con questi esseri pelosi?

Io credo che la risposta sia una, ed è il titolo di oggi, perchè con i cani si vive meglio.

Vediamo.

Di seguito un piccolo elenco di alcuni perchè con i cani si vive meglio (l’ordine è casuale).

Con il cane sul letto si dorme meglio

E’ scientificamente provato che dormire con il cane sul letto è una ottima idea. La presenza del quadrupede rilassa gli umani, facilita il sonno, aiuta a ridurre gli incubi, riduce o addirittura toglie il senso di solitudine, da sicurezza. In poche parole, con il cane sul letto si dorme meglio. Una possibile eccezione a questa regola è se l’animale è di quelli che russa pesantemente 🙂 , in quel caso il rumore potrebbe non essere proprio conciliante con un buon riposo.

I cani tengono compagnia

Io trovo che questo sia un aspetto meraviglioso della vita con il cane, la immensità della loro presenza. Non c’è nemmeno bisogno che ti stiano accanto o addosso per percepire la loro presenza. Anche se non parlano, anche se dormono, anche se sono in un’altra stanza, anche se sono impegnati/e a inseguire uccelli o marmotte, quando si ha il cane non ci si sente soli. E’ una stranissima sensazione, di fatto indescrivibile che può conoscere solo chi la vive o la ha vissuta ma è così, con il cane si può essere soli senza sentirsi soli, e ne beficiano sia la mente sia il corpo, con effetti veramente incredibili anche sul cuore e la aspettativa di vita.

Con i cani si imparano nuovi ritmi

Questa potrebbe sembrare una di quelle ovvietà che si leggono nei manuali di self-help – smettila di correre, godi del momento, etc. Nononostante le apparenze non lo è. Il fatto è che i cani hanno veramente un ritmo diverso da quelli a cui gli umani si sottopongono e rispettare e soddisfare le loro esigenze vuol dire anche adattarsi ai loro ritmi. Per i cani, ad esempio, le uscite (importantissime) sono una esperienza sensoriale e cognitiva – come per noi leggere un libro o visitare un museo – oltre che fisica, un esercizio sia per la mente sia per il corpo e per poter essere tali devono avere certe caratteristiche che si possono riassumere nella celebre frase ‘Stop and smell the roses‘ (Fermati e odora le rose) – camminare piano, rilassati, andare dove ti portano gli odori, accorgersi delle cose, osservarle, studiarle, ammirarle. Per noi abituati al movimento frenetico è una novità, e grazie ai ritmi dei cani ci rendiamo conto che il mondo in cui ci muoviamo può essere anche molto bello ed è piacevole, una scoperta che migliora la qualità della nostra vita.

E’ scientificamente provato che nei quartieri e nelle zone dove ci sono cani si vive meglio

Grazie ai cani si incontrano molte persone, si comunica con tante persone e da incontri casuali a 12 zampe nascono amicizie forti e durature, sia tra bipedi, sia tra quadrupedi sia tra bipedi e quadrupedi. E’ un dato di fatto legato all’essere proprietari di cane. Ovvio, dipende da che persona sei, per chi è disponibile nei confronti degli altri, è una certezza. Grazie ai cani ci si avvicina, i cani sono un argomento di conversazione, grazie alle uscite dei cani ci si incontra di nuovo e da cosa nasce cosa. Non solo, le amicizie nate grazie ai cani tendono a trasformarsi in reti di supporto sociale molto importanti, in cui ci si aiuta e ci si sostiene a vicenda per gestire e affrontare le questioni piccole e grandi pratiche e non solo che la vita presenta.

I cani ci fanno sentire amati e voluti

Ma che sarà mai, essere amati da un cane; e poi voluti, ma che vuol dire. Questo ipotetico, ma plausibile, commento ha una sola risposta veramente valida: provare per credere. Perchè come ci vogliono bene i cani non ci vuole bene nessuno. E’ un dato di fatto. Non ci vogliono più bene (o magari anche sì ma non è questo il dato veramente distintivo) di un genitore, di un figlio o di una dolce metà, ci vogliono bene in un modo diverso, unico, tanto fantastico che una volta provato diventa praticamente impossibile farne a meno.

I cani fanno bene al fisico e alla mente dei loro umani

Compagnia, divertimento, distrazione, attività fisica, conoscere nuove persone, stress che si riduce, muscoli che si rilassano, sonno migliore, pressione sanguigna che migliora, livelli di ossitocina, feniletamina, dopamina e beta-endorfine che aumentano, respiro che si regolarizza, camminate all’aria aperta, amore incondizionato… Sono solo alcuni degli straordinari benefici che la presenza di un cane nella propria vita porta agli umani.

Commenti

comments

Share:
Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.