Qual è il cane giusto per me?

Più volte abbiamo visto che la scelta del cane giusto è la premessa fondamentale per una vita felice insieme e abbiamo visto anche che chi sbaglia la scelta corre rischi importanti (ne abbiamo parlato qui).

Abbiamo anche visto che non esistono cani giusti e cani sbagliati in assoluto.

Ogni umano ha le sue caratteristiche e le sue esigenze e ogni cane ha le sue.

Il binomio corretto cane-umano si forma quando caratteristiche ed esigenze degli umani e caratteristiche ed esigenze dei cani sono compatibili.

A priori, chiunque pensa di prendere un cane, può farlo solo se ha tempo adeguato da passare con la creatura ( lasciarlo/a solo a casa per ore e ore è maltrattamento); è disposto ad impegnarsi a fare tutto ciò che serve per assicurare il suo benessere psico-fisico, e se lo può permettere economicamente.

Stabilito questo, fattori fondamentali da prendere in considerazione quando si valuta la scelta del cane sono:

# Ruolo del cane in famiglia

Sapere cosa si vuole che sia il cane:

  • Un attivo compagno di gioco?
  • Un compagno di vita, attivo e amante dell’aria aperta?
  • Un compagno di vita, da casa e da divano?
  • Un cane per la guardia o da difesa (a una casa, un capannone, un terreno, etc.)?
  • Un cane che lavori con gli animali (ad esempio le pecore o le mucche)?
  • Un cane per la caccia?

# Predisposizione genetica del cane

Quali razze di cane hanno la predisposizione genetica che corrisponde alle mie esigenze?

Ci sono tanti modi per saperlo, il più serio e certo è rivolgersi ad un educatore cinofilo serio e professionista che oltre agli studi, come nessun altro ha esperienza di interazione con i cani; esperienza che fa la differenza perchè tante cose che si sanno e pensano comunemente sui cani e sulle razze non sono corrette.

# Caratteristiche, carattere e personalità del cane:

Come piacerebbe che fosse il quadrupede?

  • Socievole?
  • Riservato?
  • Timido?
  • Protettivo?
  • Pauroso?
  • Affabile?
  • Diffidente?
  • Selettivo?
  • Espansivo?
  • Compagnone?
  • ‘Appiccicoso’?
  • Super dipendente?
  • Solitario?
  • Paziente?
  • Impaziente?
  • Autonomo?
  • Esclusivo?
  • Irrequieto?
  • Pigro?
  • Sicuro di sè?
  • Insicuro?
  • Giocherellone?
  • etc. etc. etc

Le caratteristiche, il carattere e la personalità del cane si scoprono andando con l’educatore cinofilo a visitare il cucciolo quando è ancora all’allevamento.

Altre caratteristiche del cane:

Sereni con tutto quello che il cane può portare con sè o ci sono cose che sono intollerabili? Ad esempio:

  • Spela/non spela (e la lunghezza del pelo non dice nulla)
  • Odora/non odora (alcuni odorano moltissimo, altri nulla)
  • Sbava/non sbava (alcuni sbavano tanto, altri nulla)
  • Molto vocale (alcune razze di cani sono molto chiacchierone, altre molto meno)

# Caratteristiche degli umani

Come sono gli umani che desiderano accogliere il quadrupede?

  • Famiglia con bambini?
  • Single?
  • Giovani?
  • Anziani?
  • In buone condizioni fisiche?
  • Con limiti fisici?
  • Amanti del contatto fisico?
  • Maniaci dell’ordine e della pulizia?
  • Nervosi?
  • ‘Easy going’?
  • Intolleranti?
  • Flessibili?
  • etc. etc. etc.

#Stile di vita degli umani:

Che stile di vita hanno gli umani che desiderano accogliere il quadrupede?

  • Sportivi?
  • Sedentari?
  • Solitari?
  • Socievoli?
  • Giocosi?
  • Seri e posati?
  • Pigri?
  • etc. etc. etc.

#Dove vivono gli umani che desiderano accogliere il quadrupede?

  • Città, con i suoi rumori, le tante persone, il poco verde?
  • Lago, campagna, mare, montagna?
  • Appartamento?
  • Villa/villetta?

# Dove vivrà la creatura?

  • In casa
  • In un capannone
  • In un garage
  • etc. etc.

Incrociando queste variabili, si ottiene il profilo del tipo di cane (o magari dei tipi, perchè è possibile che più razze abbiano caratteristiche simili) che meglio si adatterebbe agli umani e alla situazione di vita in cui andrebbe a stare.

Altri fattori, ma non i più importanti nè men che mai i soli, da tenere in considerazione quando si sceglie un cane sono:

# Sesso del cane

Ci sono differenze tra i cani maschi e i cani femmine, sono diverse da quelle che si pensa comunemente. Entrambi hanno i loro pregi e i loro difetti. Ne abbiamo parlato qui.

# Taglia del cane

Piccolo non vuole dire buono, tranquillo, facile, poco impegnativo, non distruttivo, etc. etc.;

Grande non vuol dire pericoloso, aggressivo, distruttivo, etc. etc. e, anche, i cani grandi non hanno bisogno di spazi grandi per vivere;

La taglia del cane è una variabile del cane che entra in gioco in relazione alla forza necessaria per tenerlo/sollevarlo/trattenerlo; più grandi sono più forza richiedono, necessariamente.

# Aspetto fisico da grandi

L’aspetto fisico dei cani conta, come nelle unioni tra umani, ma se non si comunica, non ci si capisce, non ci si diverte insieme, non si ama passare tempo insieme, beh, non c’è motivo per stare insieme.

Quello che non si può fare è scegliere i cani in base all’aspetto fisico che hanno da cuccioli o da come appaiono in foto

Peluche che si trasformano in killer, topetti bianchi che diventano mine impazzite, occhioni langudi e orecchione lunghe e morbide che devastano la casa, pallette di pelo che trasformano la casa in una toilette, etc. etc. etc. Scegliere un cane perchè è adorabile da vedere è una delle cose più stupide che si possano fare, e causa di problemi e sofferenze enormi. 

Concludendo, i cani sono creature incredibili e la vita con loro una esperienza straordinaria e per poter godere a pieno di quello che può dare, bisogna essere seri, scegliere bene e in modo consapevole.

Condividi

1 thought on “Qual è il cane giusto per me?

Comments are closed.

Scroll Up
error: Content is protected !!