Perchè i cani inclinano la testa quando si parla con loro

L’umano parla e dall’altro lato ci sono due occhi attenti e una testolina (o testolona) che si inclina di lato: il cane sta ascoltando, la conversazione è in pieno svolgimento.

Sappiamo che i cani non fanno nulla per caso per cui il piegare la testa quando si parla con loro ha una ragione. Sappiamo però anche che sui cani c’è ancora tanto da scoprire e il perchè inclinano la testa quando si parla con loro è uno dei comportamento per cui gli studiosi al momento hanno ipotesi ma non risposte certe.

Vediamo.

Segnale sociale

In un articolo di qualche anno fa su Psychology Today, Stanley Coren ipotizzava che inclinare la testa quando gli umani parlano con loro è un segnale sociale che i cani inviano perchè quando lo ricevono gli umani rispondono positivamente e facendolo hanno buone possibilità di ricevere sorrisi, carezze o addirittura premietti.

Una questione di vista

Un’altra ipotesi è che inclinare la testa abbia a che fare con la morfologia dei cani e gli effetti che ha in particolare sulla vista: il loro naso che si allunga (più o meno a seconda della razza) sotto gli occhi renderebbe più complicato vedere la parte bassa del viso degli umani (per avere una idea di come il naso dei cani può disturbarne la visuale, Coren suggerisce di mettersi un pugno chiuso sulla punta del naso).

La regione della bocca è una componente importante delle espressioni emotive degli umani e i cani, che controllano continuamente il viso degli umani per avere informazioni e leggere il loro stato emotivo, se non la vedono bene perdono una fonte primaria di informazioni. Inclinando la testa in qualche modo compenserebbero il modo in cui loro naso oscura parte del loro campo visivo e riuscirebbero ad avere una visione più completa.

Questa ipotesi sembrebbe però essere smentita da una piccola ricerca condotta dallo stesso Coren da cui era emerso che più della metà dei brachicefali – che per la forma del muso non dovrebbero avere il problema del naso che limita la visuale – che avevano partecipato allo studio comunque inclinavano la testa quando gli umani parlavano con loro.

Una questione di udito

Un’altra ipotesi è che inclinare la testa sposta la posizione delle orecchie e i cani potrebbero quindi farlo per determinare meglio da dove viene il suono che sentono. Visto, però, che normalmente inclinano la testa quando sono di fronte a chi parla con loro, è dfficile immaginare che lo facciano per localizzare meglio la provenienza del suono.

Il tipo di stimolo

Uno studio condotto in Ungheria ritiene che esista una relazione tra l’inclinare la testa e il processamento di stimoli rilevanti e significativi per il cane. Inclinare la testa sarebbe quindi un modo per cogliere e interpretare meglio le frequenze e le inflessioni della voce di chi sta parlando. In altre parole, inclinando la testa il cane si concentra di più sulle informazioni che sente e cerca di coglierne altre.

Capire meglio

Una altra ipotesi è che i cani inclinino la testa quando si parla con loro perchè sono particolarmente concentrati ad ascoltare e capire quello che si sta dicendo e inclinando la testa incoraggiano a continuare la conversazione e a prolungare il contatto con l’umano.

A ciò si aggiunge che i cani capiscono gli umani valutando non solo quello che dicono ma anche come lo dicono. Per tradurre le comunicazioni degli umani valutano, oltre alle parole, anche le espressioni facciali, il movimento degli occhi, il tono della voce, il linguaggio del corpo e l’inflessione, motivo per cui hanno bisogno di vedere il viso umano nella sua interezza mentre parlano e inclinare la testa potrebbe servire a questo scopo.

Un’altra ipotesi avanzata in una ricerca pubblicata sulla rivista Animal Cognition è che i cani inclinano la testa quando si chiede loro qualcosa (ad esempio andare a prendere un gioco) e nel momento in cui la sentono nominare, nella mente associano il nome dell’oggetto alla sua immagine visiva.

Un’altra spiegazione possibile è che i cani inclinino la testa quando sentono certi suoni che li incuriosiscono o rendono perplessi: se sono veramente interessati e non sono sicuri da dove vengono, potrebbero piegare la testa per cercare di localizzarli, trovarne la fonte e ottenere più informazioni.

A livello proprio personale e con la sola esperienza di Oban (Eduard non l’ha mai fatto) posso dire che l’impressione è che inclini la testa quando è incerto su quello che gli sto dicendo – forse perchè ho un tono diverso dal solito – ma gli sembra interessante. Nel suo caso, inclinare la testa mi sembra più indicativo di dubbio e di interesse che non funzionale – ad esempio sentire meglio o capire chi parla.

Con gli umani

Inclinare la testa quando qualcuno sta comunicando con loro parrebbe essere, come altri, un comportamento che i cani hanno solo con gli umani; non pare lo facciano con gli altri cani.

Quando è anomalo

Inclinare la testa è un comportamento che hanno tanti cani quando si parla con loro ed è normale. E’ importante notare che però non è sempre normale: se avviene costantemente e non è relato ad alcuna conversazione può indicare un problema di salute, ad esempio infezione alle orecchie o sindrome vestibolare.

Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban, autrice di Senti chi Abbaia. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!