Attenzione ai forasacchi: sono un vero pericolo per i cani

Un giro innocuo all’aperto con il quadrupede – anche se in realtà con queste temperature di innocuo non c’è niente (per come proteggerli dal caldo, leggere qui)- e dopo un po’ (anche parecchie ore) il cane è ‘strano’.

La causa del problema può essere un forasacco che si è infilato nel corpo del cane.

I forasacchi sono pericolosissimi per i cani

I forasacchi sono le spighette delle graminacee che si trovano praticamente ovunque (prati, giardini, anche ai bordi delle strade) sono duri e hanno una forma a freccia che penetra i tessuti e la pelle (il nome forasacco non è casuale).

I forasacchi sono difficili da trovare e sono pericolosissimi perchè una volta entrati nel corpo non escono da soli ma avanzano sempre più in profondità e possono causare infezioni gravissime che se non sono trattate prontamente e correttamente possono essere mortali.

I forasacchi si infilano ovunque, con i posti preferiti naso, zampe, orecchie, occhi, ma qualsiasi punto del cane è a rischio e come visto sopra, una volta entrati viaggiano nel corpo del cane e quindi ad esempio dal naso possono arrivare al cervello o ai polmoni.

Naso, zampe e orecchie dei cani sono particolarmente a rischio forasacchi

Quali sono i sintomi a cui si deve stare attenti:

Si lecca

Il cane si lecca continuamente, oppure zoppica, oppure la zampa si gonfia, oppure c’è pus. Potrebbe essere un forasacco che si è infilato nella zampa, facilmente partendo dalle parti morbide in mezzo ai polpastrelli.

Si scuote

Il cane squote la testa, si gratta incessantamente un orecchio, tiene la testa piegata da un lato.  Potrebbe essere un forasacco che si è infilato in un orecchio e potrebbe essere già arrivato nel canale uditivo per cui  può vederlo solo il veterinaio con uno strumento specifico.

Controllare sempre le orecchie dei cani per i forasacchi

Attenzione agli occhi

Rossore, lacrimazione, gonfiore, strizzare gli occhi, toccarsi continuamente con la zampa possono indicare un forasacco che si è infilato negli occhi.

Attenzione al naso

Mocio e starnuti continui possono segnalare un forasacco che si è infilato nel naso.

Attenzione ai segnali

In generale, gonfiore, rossore, cane che si lecca con insistenza, pus, grattarsi sono sintomatici di forasacco.

Cosa bisogna fare:

  • Per quanto possibile, evitare le zone con erba alta e in generale a rischio
  • Al ritorno a casa da ogni giro, controllare con attenzione ogni parte del corpo del cane – polpastrelli, orecchie, pancia, zampe, naso, etc. . Per i cani a pelo lungo è più difficile ovviamente ma anche per loro importantissimo.
  • Se si trova un forasacco che ha appena toccato la pelle ed è quindi facilmente raggiungibile, rimuoverlo con grande cura usando le pinzette e poi disinfettare la parte. Io a Eduard una volta ne ho trovato uno che era già penetrato a metà nella sua groppa e per pochissimo sono riuscita a toglierlo prima che scomparisse dentro di lui.
  • In caso di sintomi anche minori o di dubbio anche minimo, rivolgersi subito al veterinario. Come dicono gli anglosassoni, meglio sicuri che dispiaciuti.
Condividi

Lauretana

La mamma umana di Oban, autrice di Senti chi Abbaia. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.

Back to top
error: Content is protected !!