Oggi sono stato a scuola

Oggi sono stato a scuola! Wow! Sono contentissimo!

La mia scuola non è come quella degli umani con le aule e i banchi, sono i giardini e le strade! Fichissima!

Perchè ci devo andare, ehm, perchè ho qualche problema comportamentale e sembra che se lo risolviamo sono molto più contento (e anche i miei padroni).

I sintomi sono che quando sono al guinzaglio abbaio come un forsennato quando incontro altri cani; abbaio come un pazzo contro le moto che passano, ho una fifa tremenda a passare dalla guardiola di dove abitiamo, e dulcis in fundo, appena metto il naso fuori dal portone devo dire a tutto il mondo che sono grosso e pericoloso (e non sono nessuno dei due, peso appena 19kg e ho paura di tutto). Che altro? Ah sì dimenticavo, appena vedo qualcosa “di strano” (che però di strano per gli altri non ha niente) mi irrigidisco tutto, metto la testa alta, il petto in fuori, le orecchie dritte e la cod(in)a tirata su, un vero disastro.

Secondo la mia maestra, si chiama Cinzia ed è una comportamentalista per cani molto famosa, sono molto delicato ed in questo momento della mia vita anche insicuro e incerto su chi sono e su come funziona il mio corpo (le zampe di dietro a volte vanno dove vogliono loro 🙁  ) .

I miei padroni non sapevano questa cosa. Il loro cane di prima era tutto il contrario, molto sicuro di sè e buonissimo al guinzaglio, poteva passargli davanti anche un toro e non lo avrebbe nemmeno degnato di uno squardo, per cui non pensavano nemmeno che uno potesse essere come me. E questo è stato un problema perchè quando andavamo fuori e mi sentivo insicuro mi giravo a guardarli per avere il loro sostegno, ma loro non capivano che avevo bisogno di essere rassicurato e non mi davano retta per cui mi sentivo ancora più insicuro. E cosa fa un cane insicuro e ha paura? Fa finta di essere Hulk, abbaia come un pazzo e “aggredisce”. Una vera delizia…

Cosa stiamo facendo.

Per l‘insicurezza per strada: i miei umani ora sanno che quando stiamo camminando tranquilli e mi giro a guardarli è perchè ho bisogno di conferme e devono dirmi che va tutto bene. Io così sono contento e continuo sereno. Se mi ignorano mi preoccupo e inizia il cattivo comportamento.

Per la paura di passare dalla guardiola, oh quanta pazienza che hanno avuto, hanno aspettato che mi decidessi a a passare da solo e quando finalmente ce l’ho fatta mi hanno riempito di complimenti. Sono stato così contento! Domani mattina scopriremo se sono migliorato. Temo che se sono sempre uguale dovremo fare la stessa cosa fino a che non passo tranquillamente.

Per l’uscita dal portone invece facciamo due cose: mi fanno sedere e mi accarezzano il petto per farmi essere tranquillo e poi l‘umano esce prima di me e quando sono uscito senza fare il diavolo a quattro mi riempiono di complimenti. Il motivo per cui serve che escano loro per primi è che così non penso di doverli difendere io (mi rendo conto che è una follia ma che volete che vi dica, mi sa che ho qualche complesso di onnipotenza ma senza il physique du role, per cui mi appanico). Su questo mi sento di dire che sono molto migliorato, è un po’ che non esco abbaiando e saltando come un pazzo.

Gli altri cani. Qui le questioni sono due. Da un lato farmi distogliere lo sguardo quando li fisso troppo a lungo. Il motivo è che l’altro cane potrebbe sentirsi minacciato e volermi dire di stare al mio posto e io, sentendo il suo messaggio, reagire a mia volta. Insomma, un disastro scatenato da me che non so comunicare bene. Dall’altra, quando incontriamo un altro cane, lasciarmelo guardare per qualche secondo e poi allontanarci come se niente fosse. In questo modo dovrei capire che gli altri cani non sono nè particolarmente interessanti nè una minaccia e quindi non dovrei sentire il bisogno di dire loro che sono pericoloso. Ovviamente pioggia di complimenti dopo che ce ne siamo andati e io sono stato bravo e non ho fiatato. Quanto mi piace essere complimentato. Mi pare di essere un po’ migliorato, ma credo che ci voglia un po’ per cui vi saprò dire meglio dopo le prossime classi.

Le moto. In questo caso le questioni sono tre. Da una parte, mi devono riprendere in modo sereno ma deciso quando abbaio così almeno imparo che sto facendo qualcosa che a loro non piace; poi quando mi sono calmato mi devono complimentare, così so che sono contenti quando sono tranquillo; e infine, mi devono complimentare quando stiamo camminando, si sente un rumore di moto anche in lontananza e io rimango tranquillo. Così dovrei imparare ad associare i rumori che prima non mi piacevano a qualcosa di positivo e quindi non reagire più come un pazzo quando li sento.

Sto raccontanto cose molto private della mia vita, questa volta non perchè sono vanesio ma perchè i problemi che ho io li hanno anche altri cani e magari posso aiutarli se non tengo segreta la mia storia.

Grazie tanto a chi mi ha letto

Tanti saluti dal Vostro Obanino

 

 

 

Commenti

comments

Share:
Oban
Written by Oban
Collie blue merle dalla coda corta, un po' timido e riservato ma molto tenero, va matto per la pallina, le ragazze e le brioche alla crema. E' tra i fondatori di Dogdeliver. Blogger per passione racconta agli umani il mondo come lo vedono i cani.