I cani sono gelosi

A me i cani piacciono molto, ho tanti amici quadrupedi con cui ci scambiamo comunicazioni e carezze e quando incontro cani sconosciuti, se a loro fa piacere sono sempre contenta di poterli conoscere.

Con Eduard non avevo nessun problema, conosceva la mia debolezza per i suoi simili e aspettava con pazienza che finissi di socializzare per poi riprendere serenamente il nostro giro.

Con Oban l’amicizia ravvicinata con gli altri cani è praticamente impossibile.

L’animale è geloso, molto geloso…

Sembra che non sia il solo ad avere un cattivo carattere (a volte, il mal comune è veramente un mezzo gaudio o quanto meno, un mezzo sollievo).

Una recente ricerca statunitense ha dimostrato scientificamente che i cani soffrono di gelosia.

La gelosia più diffusa è nei confronti di altri cani e la reazione più comune è brontolare o ringhiare, mettersi in mezzo tra il proprietario e l’altro cane, ma non sono rari i casi in cui il geloso si avventa sull’altro cane.

Oban le ha tutte: quando accarezzo un altro cane a volte inizia ad abbaiare e a piangere, un paio di volte si è avventato sul destinatario delle mie attenzioni, a volte si mette in mezzo, quando mi va bene si spinge fino a dove arriva il guinzaglio, si piazza di schiena e fa l’offeso. Quando siamo anche con il suo umano maschio e lui o io accarezziamo un altro cane, Oban rimane immobile e con un leggero pigolio di sottofondo, guarda fisso la scena che gli si svolge davanti, tutto questo con un’aria tra l’angosciato e l’arrabbiato che getta in confusione emotiva anche noi.

A volte manifesta il suo fastidio anche quando il destinatario delle mie attenzione è un umano. Per fortuna non si avventa sulle persone, ma se pensa di non essere abbastanza filato inizia ad abbaiare, piange, si mette in mezzo e una volta ha addirittura alzato la zampa (senza fare pipì) sulle mie gambe. Non capita sempre nè con tutti, ma capita. Quando ci separiamo da quello che considera un importuno/a, è sempre notevolmente sollevato.

Gli scienziati spiegano che possibilmente la gelosia deriva dal vedere l’ ‘altro’, quello con cui l’umano interagisce tanto intensamente, come una minaccia per una relazione a cui il cane tiene molto (quella con il suo proprietario).

In altre parole, quando il loro umano da attenzioni a qualcun altro, il cane soffre e diventa geloso perchè pensa che l’altro stia ‘rubando’ l’amore del suo proprietario.

Gli studiosi concludono che la buona notizia è che la gelosia indica che uno ci tiene tanto.

Commenti

comments

Share:
Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.