I pericoli di castrare il cane

Cosa si fa a un cane maschio? Si castra.

Per tanti veterinari e tanti ‘educatori’ separare il quadrupede dalle sue palline è la soluzione ad ogni problema.

La realtà è un’altra.

Il discorso va diviso tra l’aspetto comportamentale e quello della salute, perchè è scientificamente provato che castrare influisce pesantemente sia sulla salute sia sul comportamento dei cani.

#. Il comportamento

Degli effetti della castrazione sul comportamento dei cani parla Stanley Coren in un articolo recente. Riporta diversi studi internazionali sul tema.

La sostanza è che è stato scientificamente provato che castrare non ha effetti positivi sul comportamento dei cani.

Anzi. I cani castrati mediamente sono più proni a comportameneti aggressivi rispetto ai cani non castrati.

I cani castrati sono più paurosi dei cani non castrati ed esprimono comportamentali problematici legati alla paura in molte situazioni, ad esempio quando sentono rumori, sono esposti a situazioni nuove e/o a persone e bambini sconosciuti, quando un altro cane gli abbaia o gli ringhia contro, quando sono avvicinati da un altro cane di taglia simile o più grande, quando incontrano oggetti strani o sconosciuti per strada, quando vanno dal veterinario o dal toelettatore.

E’ anche emerso che rispetto ai cani non castrati, i cani castrati hanno più frequentemente altri comportamenti difficili: dalla coprofagia al rotolarsi in cose disgustose, al rubare cibo all’abbaiare in modo eccessivo quando sono impauriti o eccitati, al leccarsi in modo ossessivo.

A ciò si aggiunge che cani la rieducazione di cani con problemi comportamentali è molto più difficile se sono castrati.

La conclusione che gli scienziati traggono è che castrare i cani causa un aumento dei comportamenti aggressivi, della paurosità, della eccitabilità eccessiva e di altri comportamenti che definiscono generalmente come ‘poco desiderabili’. Gli effetti negativi sono ancora più pesanti quando i cani sono castrati prima dei un anno di età.

#. La salute

Gli effetti della castrazione sulla salute dei cani maschi sono molto importanti.

Diversi studi su migliaia di cani negli ultimi decenni hanno rilevato che castrare aumenta in modo significativo il rischio di tumori molto gravi (tra cui spiccano, tumori cardiaci, osteosarcoma, emangiosarcoma e linfosarcoma).

Non solo.

Castrare:

– in età giovane causa crescita e sviluppo anormale delle ossa.

– aumenta il rischio di ipotiroidismo.

–  aumenta il rischio di incontinenza urinaria

– aumenta il rischio di deterioramento cognitivo in età geriatrica

– triplica il rischio di obesità

– quadruplica il rischio di cancro alla prostata

– aumenta il rischio di reazioni avverse ai vaccini

La conclusione degli studiosi è che le conseguenza a lungo termine sulla salute dei cani causate dalla castrazione superano nettamente gli eventuali benefici e castrare tutti i cani a priori non ha fondamento nella letteratura medica veterinaria.

Per la sterilizzazione delle femmine il discorso è più complesso.

I risultati degli studi parrebbero suggerire che i benefici di sterilizzare siano leggermente superiori ai problemi che possono causare, ma anche in questo caso c’è un caveat importante, i benefici non valgono per tutte le femmine, e non valgono per tutte le razze (o mix).

Gli studiosi ipotizzano che per le femmine, gli effetti positivi o negativi della sterilizzazione sulla salute del cane è correlato all’età della creatura e al rischio delle varie malattie derivante dalla appartenenza a una razza piuttosto che a un altra.

Commenti

comments

Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.