I cani, una medicina per gli umani

I cani sono creature straordinarie e condividere la vita con loro è un’esperienza veramente indescrivibile.

Ci fanno giocare, ci fanno socializzare, ci fanno muovere, ci fanno divertire, ci danno amore, grazie a loro impariamo modi diversi di comunicare, ci insegnano che la tenerezza e l’intelligenza non sono un’esclusiva degli umani, insomma, ci arricchiscono in modi che difficilmente si immaginerebbero.

E la cosa incredibile è che c’è ancora tanto di più, perchè i cani sono anche una medicina vivente. Non perchè producono qualcosa che si può trasformare in medicina, sono loro stessi ad avere proprietà teraupetiche.

Vediamo più in dettaglio.

E’ scientificamente provato che la sola presenza di un cane in un ambiente riduce il livello di stress dei presenti. Notare che stiamo parlando di sola presenza – non si deve fare niente, guardarlo, toccarlo, avvicinarsi, nulla – basta semplicemente che il lui o lei quadrupede sia presente e il livello di stress si abbassa.

Pazzesco. E più si stringe il rapporto più aumentano i benefici.

E’ scientificamente provato che accarezzare un cane (che apprezza essere accarezzato) ha effetti benefici sia fisici sia psicologici: si abbassa la pressione del sangue, il battito cardiaco rallenta, il respiro si regolarizza, i muscoli si rilassano. Non solo. E’ stato rilevato che accarezzare un cane agisce anche chimicamente e porta ad una riduzione degli ormoni dello stress nel sangue.

Un altro aspetto straordinario è che gli effetti positivi dell’accarezzare un cane emergono appena 5-20 minuti dopo avere iniziato l’interazione piacevole con il quadrupede, molto prima di quanto non facciano i medicinali, e durano più a lungo.

Uno dei tanti esempi di quanto siano importanti i cani per il nostro benessere lo offrono le facoltà di medicina di alcune importantissime università americane (Harvard, Columbia, etc.). Tra i loro dipendenti hanno un cane il cui lavoro è essere a disposizione dei medici e degli studenti per passare insieme un po’ di tempo ed aiutarli così a ‘ricaricarsi’ e ad affrontare meglio le enormi difficoltà psicologiche e fisiche legate al loro lavoro.

I cani sono anche un grande aiuto per chi soffre di tristezza dovuta a solitudine e di forme lievi di depressione. La ragione principale secondo gli studiosi è che i cani danno amore e un amore incondizionato e ‘semplice’. Non giudicano, non commentano, non si impicciano, amano e basta e l’umano può amarli indietro essendo semplicemente se’ stesso. Non solo. La presenza del cane inserisce un elemento positivo nella propria vita e aiuta perchè costringe a distogliere l’attenzione da sè, ad avere responsabilità, e ad occuparsi di qualcun altro.

A questi si aggiungono i benefici forse più evidenti legati alla socializzazione e all’attività fisica che il cane porta con sè. Grazie ai cani si incontrano persone e si socializza e grazie al cane si fa movimento, fondamentale per il benessere.

Commenti

comments

Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.