Quando il cane non sopporta rimanere a casa da solo: le responsabilità del proprietario

Ci sono cani che quando rimangono a casa da soli abbaiano in modo forsennato, sono distruttivi verso la casa e/o verso sè stessi, fanno la pipì e/o la popò, salivano eccessivamente, iperventilano, hanno comportamenti ripetitivi (continuamente girano su sè stesso, vanno avanti e indietro..), non mangiano, vomitano.

In poche parole, non sopportano rimanere da soli.

I motivi per cui un cane non tollera il distacco dal suo padrone possono essere diversi e, drammaticamente, uno siamo noi.

Lo spiega in una interessantissima ricerca, un gruppo di studiosi tedeschi ed ungheresi. 

Approfondiamo.

Il rapporto che il cane sviluppa con il suo proprietario è paragonabile a quello dei bambini nei confronti dei genitori (per l’articolo, cliccare qui) e come è per i bambini, anche i cani cercano e hanno bisogno dei loro umani (= genitori) per sentirsi sicuri.

I cani che hanno proprietari che li tengono lontani, non sono affettuosi nei loro confronti, che ignorano e non soddisfano le loro necessità, imparano che non possono fare riferimento al padrone per poter essere rassicurati e difesi e tra un cane e un padrone che ignora i suoi bisogni si crea un rapporto di cui il cane non è sicuro ed il cane incerto del suo padrone facilmente manifesta problemi comportamentali, tra cui l’incapacità di sopportare il distacco (che gli studiosi definiscono ‘disordine legato alla separazione’ (SRD).

In altre parole, un cane sicuro del rapporto con il suo padrone se anche non ama la solitudine sa rimanere a casa da solo perchè è certo che il suo umano tornerà da lui. Un cane non sicuro del rapporto con il suo padrone non riesce a gestire il distacco perchè non si fida di cosa vuol dire e cosa comporta.

Per come gestire al meglio il cane a casa da solo, l’intervista a Cinzia Stefanini, Educatrice cinofila APNEC specialista nella rieducazione comportamentale

Commenti

comments

Share:
Lauretana
Written by Lauretana
La mamma umana di Oban. Ama la montagna, leggere e scrivere, ha un debole per la mozzarella. Pensa che i cani siano creature straordinarie e la vita con loro un'esperienza meravigliosa. Come il suo peloso, è riservata e abbastanza timida. Tra i suoi amici più cari, due quadrupedi, Baffina, che abita vicino a casa, e Robin, che è andato in cielo e resterà per sempre nel suo cuore.