Sabato mattina

Sabato scorso, mentre ero di turno in canile, ci è arrivata la chiamata dell’accalappia cani, che ci avvertiva di un ritrovamento di un cane da parte di una coppia. Lo stavano portando in canile da noi in modo che poi loro potessero prenderlo in consegna.

Di solito, quando c’è un avvistamento di un cane vagante o abbandonato, la prima cosa da fare è avvisare l’Asl della vostra città che avvertirà appunto l’accalappio. A sua volta questo uscirà e prendere in custodia il cane.
In questo caso, il cane, si è lasciato avvicinare senza problemi ed è salito volentieri in macchina dei ragazzi che l’hanno trovato. Così l’accalappiacani, dopo averli contattati direttamente, ha chiesto a loro di portarlo da noi, nel canile di competenza del paese di ritrovamento del cane, perché un’ora dopo sarebbe già dovuto passare in canile per consegnarci invece un cane “nuovo”. Quindi per semplificare tutti i passaggi i ragazzi hanno portato questo cagnolino da noi.

Arrivato in canile è stato messo in un box, gli abbiamo dato dell’acqua, una coperta calda in cui rifugiarsi e, abbiamo subito controllato se avesse, o meno, il microchip. Con il numero del chip possiamo contattare il veterinario di turno all’Asl e, da quel numero risalire ai dati del proprietario, in modo da poterlo contattare direttamente. E così è stato. Ci hanno dato il numero del telefono del padrone, ma risultava inesistente. Il cane ovviamente non aveva nessuna medaglietta al collo.
Così abbiamo chiesto la via di casa e, a fine turno insieme ad un’altra volontaria, ci siamo messe in macchina per far tornare a casa questo Pincher un po’ vecchietto, ma ancora bello sgambettante!
Non conoscevamo il paese e, il navigatore ci ha dato qualche problema, ma la fortuna era dalla nostra parte e grazie ad una signora che abbiamo fermato per strada, abbiamo trovato la sua casa e il suo padrone!
Il consiglio per i padroni dei cani è sempre lo stesso… fate indossare al cane SEMPRE collare e medaglietta con i vostri numeri AGGIORNATI altrimenti potreste incorrere in multe salate e preoccupazioni inutili! Se il cane fosse stato portato nel canile sanitario sarebbe scattata tutta la procedura standard per i cani abbandonati e il proprietario avrebbe dovuto poi pagare il conto.
Abbiamo voluto cercare di evitare tutta questa trafila, in particolare per il cane, però noi padroni dobbiamo fare la nostra parte sempre. Per noi volontari è comunque sempre bellissimo veder tornare a casa un cane smarrito!

Commenti

comments

Share:
Written by Azzurra

Ho amato gli animali fin da subito, fin da quando ne ho memoria. Ho una passione sfrenata per i cani, i miei compagni di vita da sempre. Sono volontaria in un canile della Brianza e a ogni turno mi innamoro sempre di più dei cani ospiti del nostro rifugio! Sogno un mondo in cui l’uomo possa essere il miglior amico del cane… e non solo il contrario!